In Digital Life

I trend vanno e vengono, emergono, alcuni restano in auge per anni, altri non sono altro che un fuoco di paglia. Non esplodono da un anno all’altro per poi dissolversi, ma si spostano nel tempo e nello spazio fino a quando spariscono.
È un processo che spesso inizia sulle passerelle e gradualmente si muove verso altre aree, come il design grafico, il packaging, l’illustrazione e la decorazione di interni. Un trend può penetrare un mercato, mentre in un altro è nel pieno della sua espressione e mentre sta sparendo da un terzo. È molto comune vedere trend che vanno in direzioni opposte, come il filone high tech futuristico e il filone hipster, più nostalgico e che guarda al passato per cercare ispirazione.
Nel 2016 hanno preso piede 10 brillanti trend nel graphic design, vediamoli.

 

1) Flat design
Il flat design è caratterizzato da pulizia, colore, grande tipografia, spazi bianchi e gradienti leggeri. È influenzato dal minimalismo, dal Bauhaus e dallo Stile svizzero (Swiss style).
Il flat design è stato introdotto nel 2006 con il lettore mp3 Zune della Microsoft, rinfrescato da iOS 7 di Apple nel 2013 e rifinito dall’immagine di Google nel 2014.
Un bellissimo esempio di questo stile è il pluripremiato gioco Monument Valley. Questo trend è caratterizzato da un linguaggio visivo ad alta usabilità e veloci tempi di caricamento. È anche facile mescolare il flat design con elementi disegnati a mano e fotografia, cose che lo rendono versatile e flessibile. Questo trend, nato con uno stile completamente piatto, è stato arricchito con elementi che gli conferiscono profondità come luci, ombre e movimento.

graphic design

2) Tipografia Bold
Il flat design associato a strumenti come l’app Glyphs, che rende la produzione di font più facile e meno costosa, apre la strada a un utilizzo più drammatico e creativo della tipografia: titoli Bold, caratteri bastoni giocosi, lettere piene e riempitive e scritte a mano colorate.

graphic design

3) Illustrazioni bizzarre
Illustrazioni estrose e fatte a mano non sono più solo per i bambini. Un esempio sono i simpatici doodle di Dropbox. Gli illustratori esplorano linee schizzate e tratti di pennello, mescolano strumenti e tecniche digitali e analogiche. Il tutto porta a una gamma più ampia di stili e utilizzi illustrativi.

graphic design

4) The new Retro
Gli stili retro sono ispirati dagli anni 80 e 90, dal Memphis Group e dai videogiochi arcade. Questo stile si rifà a colori pieni, pixel art, pattern geometrici e giocosi. Un esempio è lo stile di Tim Colmant.

graphic design

5) Motion
Foto e animazioni prendono vita attraverso animazioni 2d e cinemagraphs. Solo con il barlume di un movimento, abbastanza per catturare l’attenzione senza distrarre dal contenuto, il movimento è un associazione di movimento e immobilità. Alcuni esempi di cinemagraphs sono i lavori dell’artista Said Dagdeviren.

graphic design

6) Logotipi minimalisti
Minimalismo, flat design, spazio negativo, gradienti leggeri, linee singole e sottili sono stati i trend per i loghi 2016.

graphic design

7) Forme geometriche
Il trend geometrico continua nel 2016. Effetti low-poly e geometrie scomposte e su più livelli fuse con le influenze degli anni 80 del Memphis Group.

geometrygalore01mockups-f

8) Ispirazione dalla stampa
Ispirata dai processi di stampa del pre-digitale, ricche texture e effetti di errori di stampa. Colori luminosi che ricordano il neon e divertenti e imprevedibili effetti di sovrastampa.

paperpusher-calendar

9) Abstract Swiss
In contrasto con lo stile eccessivo ispirato agli anni 80, questo stile si sviluppa in modo ribelle e minimalista. Questo trend punta a rompere le regole, decostruisce e distorce i layout in modo apparentemente casuale.

graphic design

10) Film e cartoon
I film con i supereroi si sono fatti largo tra i trend a Hollywood dal 2001, stessa cosa vale per i film di animazione che grazie anche al merchandising e all’interesse dei più giovani sono sempre più presenti sul mercato.

graphic design

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search