In Out Of The Blue

eurovision copia
Parlo da comunicatore, ma ancor prima da essere umano centrifugato e reso liquido da un imperversare di situazioni terrifiche che non rispondono alle logiche a cui la storia ci ha abituati.
Il racconto del dolore, dello sgomento, della paura e del terrore, erano sino a ieri il patrocinio indiscusso dei media che, dalle loro torri di avvistamento (ho escluso il termine “avorio” in maniera cosciente e voluta) ponevano sulla scacchiera i pezzi, rendendo significante il quadro della situazione.
Oggi si esce dai significati semantici e dagli archetipi media, cancellando la figura dell’oracolo informativo, che un tempo trovava sostegno alla sua teoria nelle immagini e oggi si dissolve, relegato a muto osservatore della realtà veicolata in tempo reale da quei social tanto temuti.

Inutile usare superlativi o interpellare inviati quando un anonimo protagonista, con Periscope, manda online le immagini in tempo reale, raccontando in lingua internazionale che l’intensità della tragedia umana e materiale è, nei fatti, assai più dolorosa e massacrante di quanto mille parole la possano descrivere .
I social scavalcano il Quarto Potere di Welles, lanciando online NON la notizia, ma un grido di sofferenza umana che richiede la solidarietà di altri umani per costruire una luce, vera e anch’essa umana, nell’oscurità in cui le nostre comuni esistenze, di comuni mortali, sono piombate senza le reti di sicurezza promesse da chi respirava, sino a ieri, l’ossigeno blasonato dell’Olimpo del potere.
I social sono più realisti del re, perché il re è cieco. Raccontano la storia dalla parte di chi la sta facendo sulla propria pelle senza averlo scelto e senza aver sospettato che ciascuno di noi, oggi più che mai, anche senza far nulla costruisce la storia, per il solo fatto di possedere uno smartphone, per quanto irreverente e persino grottesca, questa frase possa apparire davanti alla morte e all’orrore.

Siamo tutti connessi con tecnologie sofisticate, possediamo terminali sofisticati che consentono l’informazione in perfetta diretta, ma solo quella.
Siamo un mondo perfettamente connesso e perfettamente informato.
Perfettamente informato sulla superficiale debolezza che uccide.
In Eurovisione.
Nostro malgrado.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search