In Digital Life

GamiSal_cover

Dopo anni di somministrazione massiva e costante di campagne pubblicitarie e di marketing di ogni tipo, il pubblico rischia di essere assuefatto, perdendo a volte di vista il messaggio che gli si vuole comunicare.

Per far fronte a tutto ciò chi si occupa di marketing tende a ispirarsi a modelli e tipi di comunicazione differenti ma che in altri settori risultano di grande successo aiutati dal fatto di agire toccando elementi diversi da quelli tradizionali.

Senza indugiare oltre: stiamo parlando di un fenomeno che per gli addetti ai lavori prende il nome di gamification, e che basa il suo essere nell’ingaggiare e fidelizzare il pubblico.

Forse risulta ancora tutto un po’ nebuloso, ma pochi esempi molto “pop” come Candy Crush o Farmville possono spiegare bene in che campo ci stiamo muovendo (casual game che posso chiarire di cosa si sta parlando anche ai meno avvezzi ai videogame; non ci vogliano male gli hardcore gamer).

Tutto parte dalla diffusione dei computer, per arrivare poi alle console e alle app per dispositivi mobili, aprendo così un vasto mondo che ha la capacità intrinseca di coinvolgere e divertire l’utente finale.

Introducendo il primo aspetto, ovvero far divertire l’utente, si può presto comprendere come un’audience coinvolta e partecipe sia più propensa a ricevere un messaggio.

Altro aspetto è la viralità, se il progetto è riuscito sarà l’utente stesso il primo a pubblicizzarlo.

In fine la spontaneità, ovvero il desiderio volontario dell’utente di tornare a giocare senza che ci sia una costrizione.

Tutti questi aspetti conditi dallo stimolo costante, dalla sfida, dalla gratificazione e da un design accattivante rientrano nella logica del gaming diventando così un modo alternativo di veicolare un messaggio.

Oltre a tutti i punti di forza precedentemente citati, la nostra analisi viene rafforzata dai dati sull’espansione costante di questa industria che conta solo in Italia a fine 2015 un giro d’affari di poco meno di un miliardo di euro secondo i dati di Confindustria, con trend in costante crescita.

Quindi perché non sfruttare queste potenzialità e allargare così le possibilità a nostra disposizione per la prossima campagna, non si sa mai che ci si diverta!

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search